Visite Ginecologiche

La ginecologia è una branca della medicina che si occupa talvolta della fisiologia, ma soprattutto della patologia inerenti all’apparato genitale femminile.

Come con tutte le specialità chirurgiche, la ginecologia può impiegare terapie mediche o chirurgiche (o molte volte, entrambe), a seconda della natura esatta del problema che stanno trattando.

Alcune delle operazioni più comuni eseguite dai ginecologi includono:

  • Dilatazione e raschiamento (rimozione del contenuto uterino per vari motivi, terapeutici, come il completamento di un parziale aborto spontaneo, o diagnostici, per valutare lo stato dell’endometrio, ad esempio in caso di sanguinamento uterino refrattario alla terapia medica).
  • Isterectomia (asportazione dell’utero)
  • Ovariectomia bilaterale (asportazione delle ovaie)
  • Legatura delle tube
  • Isteroscopia
  • Diagnostica laparoscopia – usata per diagnosticare e curare le fonti di dolore pelvico e addominale, forse la tecnica più famosa tra quelle usate per fornire una diagnosi di certezza di endometriosi.
  • Laparotomia esplorativa: può essere utilizzata per studiare il livello di progressione della malattia benigna o maligna, o per valutare e riparare i danni agli organi pelvici.
  • Trattamento chirurgico del prolasso degli organi pelvici, compresa la correzione di cistocele e rettocele.
  • Procedure di escissione cervicale (comprese le tecniche di criochirurgia) per la rimozione della superficie della cervice contenente cellule pre-cancerose che sono state individuate in precedenza sul Pap test.

La giusta visita ginecologica

La visita ginecologica appartiene a quel gruppo di visite che nessuno vorrebbe mai fare, come quella dal dentista, o per problemi anali e urologici. Si avverte infatti una sorta di violazione della propria intimità, oltre alla paura pura e semplice di provare dolore.

Per sfatare un po’ la paura, basta pensare che la visita durerà talvolta anche meno di un minuto o qualcosa in più nel caso del paptest o di altre procedure. Non è del tutto vero che la visita sarà dolorosa. Certo ci sono specialisti che sono un po’ più maldestri di altri, ma una visita troppo superficiale e frettolosa può anche equivalere ad una visita non eseguita o inutile. Quindi, qualche secondo di pazienza e il medico potrà apprezzare meglio i segni che cerca.

Riuscire a rilassarsi gioverà a medico e paziente. Il primo apprezzerà meglio tutti i segni possibili, mentre la paziente potrà avvertire di meno il fastidio dell’esplorazione, e per di più la visita durerà di meno.

Fonte dell’articolo: wikipedia e gravidanzaonline

Richiedi informazioni

Per migliorare la vostra navigazione usiamo i cookies, continuando ne consentite l'utilizzo. Ulteriori informazioni qui.